In curva si vede meglio – Cronaca del primo pomeriggio calcistico svedese

orebrofalkenbergDieci mesi senza scrivere un articolo, decisamente, non li potevo sopportare. Ho deciso, così, di avviare una collaborazione con un quotidiano immaginario, sito in Italia, che, per ragioni oscure ai più, necessita di reportage dai campi della Svezia. Diversamente ad altre situazioni, non ho limiti di tempo entro i quali mandare l’articolo. Posso aspettare fino alle 2 del mattino e poi pubblicare tutto quello che voglio. Nè avrò limiti di scrittura, così nessuno si lamenterà che il pezzo su Derthona-Bogliasco era più corto del previsto, incurante del fatto che le due squadre si siano tirate addosso due volte in un’ora e mezza. Ugualmente ad altre situazioni, non sarò pagato per questo servizio e potrò interromperlo quando voglio.

Di Örebro-Falkenberg non frega nulla a nessuno neanche in Svezia, nonostante le due squadre siano esattamente al primo (a pari punti col Sundsvall) e al terzo posto della Serie B svedese, distanziate di un punto e in lotta per i due posti che garantiscono l’accesso alla Serie A. Il terzo, invece, si gioca il proprio destino contro la terzultima dell’Allsvenskan. Dicevo, non frega nulla a nessuno, intanto alla Behrn Arena, di spettatori, se ne contano 6298. La Reggina e l’Empoli, lo scorso anno, non sono mai riuscite a fare meglio in Serie B nonostante impianti ben più grandi. Lo stesso si può dire del Cagliari in A, che però è stato costretto a girovagare l’Italia oppure affrontare qualche partita a porte chiuse.

First of all, atmosfera incredibilmente anglosassone. Probabilmente ancora di più che nel mondo anglosassone. Mi piace entrare allo stadio con larghissimo anticipo, così posso godermi lo stadio che pian piano si riempie, ma soprattutto posso mangiare un hot dog in una curva completamente deserta.

Mi piace anche andare in curva, avere una prospettiva diversa, una volta ogni tanto, e notare come intorno a me ci siano persone più o meno di tutte le età e non si venga cazziati dal tamarro di turno se si preferisce non cantare. Vicino a me, nei posti in piedi, un’allegra signora sugli 80, che per chi è di Novi e dintorni può ricordare per molti versi la mitica Mary. Conosceva a memoria tutti i cori e parlava uno svedese molto limpido che riuscivo a cogliere nonostante l’evidente barriera linguistica e, le poche volte in cui non riuscivo a spiegarmi, mi garantiva di capire perfettamente l’inglese.

Prima della partita, fuori dalla curva, troneggiava una batteria e un paio di amplificatori che poi, ho scoperto, appartenevano ad una band che si è esibita durante l’intervallo. A cinque minuti dalla fine i tifosi del Falkenberg vengono fatti passare sotto la curva dell’Örebro. Ok, non saranno gli Irriducibili della Lazio, ma vedere questa situazione come se fosse la più normale del pianeta ti fa un po’ riconciliare con questo sport. Improvvisamente, nello stesso settore, spunta una bandiera italiana, sebbene non ci siano giocatori della Penisola fra i padroni di casa.

Insomma, un sacco di belle cose, fino a che la partita non è iniziata e ho rischiato più volte di addormentarmi nel primo tempo. Örebro in gol con una punizione di Nordin Gerzic (nella foto), difende l’1-0 fino a quando glielo garantiscono le proprie forze, subisce il pareggio di Skold a causa di una dormita del portiere Jansson, per il resto ottimo (non a caso è nel giro della nazionale scandinava) ed entrambe le squadre pareggiano il conto dei legni negli ultimi minuti. Il palo dei bianconeri viene accolto dall’arzilla signora con quella che posso definire l’equivalente locale di una bestemmia, tanto che diversi spettatori si sono girati verso di lei dopo l’esclamazione.

Al fischio finale, si esce di corsa. E’ già buio, inizia a fare fresco, ma l’unico rischio è farsi investire dall’esercito di biciclette che popola Via Rudbeck dopo ogni partita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...