Gli stoccolmesi ammazzano al venerdí – Non ho detto gioia

77da0ad47f3a198e3f12eb18dd7691c4Il ritorno a Södertälje é coinciso con la partita piú noiosa a cui io abbia mai assistito. Stacca di gran lunga quella che, fino a questo momento, ritenevo detenesse la leadership, un pessimo 0-0 fra Valenzana e Sacilese in una Seconda Divisione Lega Pro di qualche anno fa.

Alla periferia sud di Stoccolma ci sono arrivato quasi per caso, dato che due mie ex colleghe sono passate per la capitale svedese e ne ho approfittato per pernottare in un ostello e girare con loro la cittá. Ostello situato in un luogo di cui abbiamo giá parlato, ovvero a 15 metri dall’angolo fra Viale Svea e Via del Tunnel, dove nel 1986 venne ucciso il primo ministro Olof Palme. Ironia della sorte, in cima alla scalinata che sormonta Via del Tunnel, c’é un locale chiamato KGB (i servizi segreti russi sono fra i tanti indiziati), al quale peró abbiamo preferito l’Ace, un posto vagamente indie dove, per rimanere in tema, hanno messo una delle mie canzoni svedesi preferite, la comunistissima “Kolla Kolla” dei Nationalteatern (sentitela anche dopo il primo minuto, altrimenti penserete che é una menata allucinante). L’Ace, il cui ingresso si trova esattamente di fronte al luogo dell’omicidio, ha la particolaritá di avere l’entrata dentro la fermata della metropolitana. Un po’ come se, per andare all’Atomic a Milano, vi chiedessero di entrare dentro la fermata della Stazione Centrale.

Comunque l’indomani sveglia presto, sfacchinata di 40 chilometri fino a sud e terrificante 0-0 fra Assyriska (Superettan) e Vasalunds (D1), con una sola parata del portiere in tutti i 90′ e meno di 50 spettatori sugli spalti. Siccome questo pezzo é stato abbastanza deludente, ecco quella che, fino a ieri, era la top five delle partite piú noiose a cui ho assistito.

5) Örebro-Brage 1-1 2013 Mi sono trascinato dietro un mio amico non appassionato di calcio, il quale credo mi abbia maledetto per tutti quegli orrendi 90′. L’Örebro era secondo in classifica, il Brage ultimo e retrocesso da due mesi, ancora mi chiedo come abbiano fatto a pareggiare

4) Varese-Gubbio 1-0 2011/12 Una partita giocata in un freddo siberiano a Masnago. Gol del Varese dopo una manciata di minuti, poi in nulla piú assoluto. Una delle volte che ho preso piú freddo in vita mia

3) Novese-Santhiá 0-1 2009/10 Turno di ritorno della Coppa Italia di Eccellenza, la Novese doveva ribaltare l’1-0 dell’andata. Dopo 85′ di passaggi a vuoto, senza l’ombra di un tiro in porta, la Novese regala un rigore. A rendere piú surreale il tutto, il fatto che ero addetto stampa della Novese e mi ero dimenticato di inserire l’etá di uno dei fuoriquota, mandando in panico metá sala stampa convinta che la Novese avesse perso a tavolino

2) Derthona-Bogliasco 0-0 2012/13 Vengo mandato come free-lance da un quotidiano di Genova, so perfettamente che non verró mai pagato per questa cosa, nonostante le rassicurazioni dei colleghi di Torino che hanno fatto da tramite. Le squadre non si azzardano a fare un tiro in porta in tutti i 90′, uno degli allenatori non rilascia dichiarazioni. Scrivo un pezzo cortissimo che mi vale una cazziata mostruosa del collega che, come preventivato, non mi avrebbe pagato l’uscita. Non lo avrebbe fatto nemmeno se mi fossi chiamato Gianni Brera

1) Valenzana-Sacilese 0-0 2010/11 In sé per sé non fu una partita davvero tanto terrificante, il fatto é che la Valenzana aveva il gioco piú prevedibile della storia del calcio, in piú quella domenica dovevo seguire Alessandria-Salernitana e invece mi toccó quello scempio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...