Iskallt Scudetto – L’autista e il poliziotto

2014-05-05 18.02.48Sapevo che prima o poi sarebbe successo. Intendo che una bella domenica, invece di prendere una bandiera e uscire a festeggiare lo scudetto, sarei stato su un altro campo di calcio a scrivere o digitare su un cellulare come la migliore delle scimmie ammaestrate.

Assyriska-Sundsvall, a Södertälje, é stata decisamente una di quelle partite che neanche ti va di commentare, un 1-3 anche divertente, ma che certo non poteva competere con quello che stava succedendo al Cibali. Alla momento del fischio finale dell’arbitro a Catania ho guardato la temperatura: 4 gradi. Scudetto congelato.

Da notare che ho trascorso la notte in ostello a Stoccolma, un po’ per gita di piacere, un po’ perché, oltre a perdermi lo scudetto, questa sera dovevo seguire Västerås-Dalkurd di D1, una tortura cinese, insomma.

A Västerås ci sono due stadi, il vecchio Arosvallen dove si giocarono anche i mondiali del 1958 e che risulta inutilizzato nel calcio professionistico da un paio di anni, e la nuova Swedbank Arena che vagamente ricorda il campo della Virtus Entella (a proposito, trionfale l’approdo in Serie B dei liguri. Chissá che non accada un miracolo anche per me).

Arrivato in stazione, salgo sull’autobus chiedendo all’autista di avvisarmi quando siamo in prossimitá dello stadio (so che sono nella stessa via, distanti un paio di chilometri e divisi dalla tangenziale). Superata una cosa che assomiglia alla tangenziale, chiedo se la fermata dello Swedbank é questa. Scendo.

Sono all’Arosvallen. I venti minuti a piedi, in mezzo al traffico infernale dell’ora di punta svedese (ergo 4 macchine per un chilometro quadro), li ho fatti meditando vendetta. Se mai si avverasse metá delle mie maledizioni, quell’autista stará un mese in mutua per le emorroidi.

Allo stadio, appena prima di entrare, noto un capannello di poliziotti intorno al chiosco dei kebab. Immagino giá un controllo, invece mi accorgo che i tutori della legge hanno tutti in mano un cono ripieno di carne, incuranti degli spettatori ultrasettantenni che li sorpassano.

Per i finali, Västerås-Dalkurd 0-1.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...