Három nappal – Il blog che passò dallo Hjälmaren al Danubio

cropped-hunswecollage.jpgIn fondo, lo sospettavo. Questo blog non sarebbe stato tanto in vacanza. Terminati gli spunti di cronaca dalla Svezia, dove credo di essere riuscito a coprire un discreto numero di storie ed eventi, per aver vissuto 10 mesi in una regione grande poco più del Molise, è arrivata una proposta di lavoro. Non c’entra nulla col giornalismo (anche quest’estate il telefono dei big è rimasto silente), nè col calcio (non potevo chiedere tanto), ma mi permetterà di tornare in una città dove ho trascorso due giorni, diciamo impegnativi, nel 2012.

Ieri un collega mi ha scritto “Ricorda che sarai in una delle nazioni che il calcio moderno lo hanno inventato”. Non ci avevo pensato. Ero troppo impegnato a guardare la classifica del Nemzeti Bajnoksag I, la serie A locale, che non avevo pensato alle migliaia di storie che avevo letto sui libri e visto in televisione.

Il paese, se non si fosse capito, è l’Ungheria e, almeno per qualche mese, la città in cui imperverserò sarà Budapest, la sua capitale. Per non farci mancare nulla, potrò contare su sei squadre fra Serie A e Serie B, sette stadi (c’è anche il mitico Nepstadion) e un Ungheria-Irlanda del Nord alla mia terza settimana di permanenza.

Si parte il 20 agosto. Mercoledì

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Három nappal – Il blog che passò dallo Hjälmaren al Danubio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...