Per non saper nulla di politica – Urban Florian, la discesa in campo

florianurbanSe c’era un record da battere, probabilmente c’è riuscito. 17 cambi di squadra in 14 anni di carriera. Altri quattro, se ci aggiungiamo le esperienze come allenatore.

Urban Florian, prima il cognome e poi il nome, dev’essersi stufato e così ha deciso di candidarsi. A cosa? A una panchina? Magari quella dell’Ujpest, la sua squadra del cuore?

No, al Parlamento! Perchè il parlamentare che rappresenta il quartiere di Ujpest, nella zona nord di (Buda)Pest e non lontano da Angyalfold dove abita chi scrive, è morto dopo pochi mesi dalle elezioni di aprile 2014, stravinte dal partito nazionalconservatore Fidesz. Per cui si è resa necessaria una nuova elezione e Urban è sceso in campo.

E dire che alla sua cerimonia di investitura ha esordito con un bel “Non è che sappia poi così tanto di politica…”. Beh, Florian, sarai sicuramente in buona compagnia, almeno visti i tuoi colleghi (o futuri tali) italiani.

Nei nefasti anni ’90 del calcio ungherese, passato da possibile revival (tre mondiali consecutivi dal ’78 all’86) a cenerentola Europea, Urban Florian ha giocato come centrale difensivo in una marea di squadre ungheresi e belghe (fra cui Waregem e Malines), più una quarantina di presenze in nazionale.

Sarebbe curioso vedere se cambierà bandiera così tanto anche in campo politico. Anche perchè non si è candidato con un partito qualsiasi.

Jobbik Magyarorszagert Mozgalom significa “Movimento per un’Ungheria migliore”. Ma tutti lo chiamano “Jobbik”, cioè “Migliore”. E no, non è un tributo a Palmiro Togliatti.

Si tratta, probabilmente, del partito di estrema destra più pericoloso e attivo nell’Unione Europea. Dichiaratamente anti-rom e antisemita, è guidato da un certo Gabor Vona e risulta essere il partito più votato dai giovani sotto i 35 anni, cioè quelli che, nel bene o nel male, continueranno a farlo per i prossimi 40-50.

La creatura Jobbik nasce, a detta di molti, da un esperimento malriuscito (o forse troppo ben riuscito) di Fidesz, che avrebbe aiutato, anche economicamente, Jobbik in modo tale da far confluire il voto di protesta verso di loro e non verso altri partiti di una sinistra già frantumata. Il risultato è che oggi Fidesz governa con una maggioranza assoluta e che gli ha già permesso di cambiare la costituzione in chiave autoritaria e, nel frattempo, l’opposizione più eloquente a Fidesz arriva proprio da Jobbik, che considera il premier Orban troppo debole in termini Europei (per Jobbik, Ungheria fuori dall’UE all’istante) e di identità nazionale, sebbene il primo ministro abbia già pensato ad un terrificante monumento che simbolizza l’aggressione germanica all’Ungheria durante la seconda guerra mondiale. Ando così? Non esattamente, l’Ungheria di Horthy, di fatto, si comportò esattamente come l’Italia di Mussolini, per cui la responsabilità nell’essere partecipi al genocidio la condividono pienamente con gli alleati di un tempo.

Possibilità di vittoria? Scarsine, sia per Urban (il calciatore), che dovrà scalfire il predominio (uno dei pochi) socialista nel settore di Ujpest, sia a livello nazionale, dove da un lato Fidesz ha fatto proprie molte richieste di Jobbik sottraendone i voti, dall’altra probabilmente il resto dell’elettorato (ah, per la cronaca, il primo partito in Ungheria è l’astensionismo con 2 milioni e 900mila, contro i 2 milioni e 100mila di Fidesz) difficilmente, almeno nel breve termine, si schiererebbe con un movimento così estremista.

Ah, in tutto questo, nel manifesto elettorale che vedete, Urban si è presentato con la sciarpa viola e la scritta “Hajra lilak”, Forza viola, che poi è il colore dell’Ujpest. Perchè se è vero che a Budapest le squadre si chiamano coi nomi dei loro quartieri, non penserete sia un caso che un ex giocatore sia stato candidato in parlamento proprio nel quartiere di una delle squadre in cui ha giocato?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...